Lo Psicologo

Chi è ?

Lo psicologo è laureato in psicologia.
Lo psicologo è un professionista che si occupa della salute mentale dell'individuo e si avvale di metodiche proprie delle discipline psicologiche con l'intento di agevolare il miglioramento di disagi psicologici.

Che cosa fa?

Può, inoltre, fornire la consulenza psicologica.
Lo psicologo è in grado di intervenire su sintomi mentali specifici, problematiche affettive, relazionali e sociali, sia in età evolutiva (infanzia e adolescenza) sia in età adulta (a livello individuale, di coppia, della
famiglia o di gruppo).

Le competenze dello psicologo riguardano varie aree del ciclo di vita degli individui. Dalla consulenza, ai colloqui di sostegno, all'uso dei test, alla informazione, la formazione e gestione delle risorse umane, ai gruppi di sostegno, psicoeducativi, alla didattica, e alla prevenzione e promozione della salute in ambito scolastico. Tutte queste aree di intervento necessitano di ulteriori corsi di formazione di diversa durata (sei mesi, un anno, due anni), che specializzano in un settore piuttosto che in un altro. L'intervento dello psicologo riguarda la prevenzione, il sostegno, la diagnosi, l'abilitazione e la riabilitazione di individui, gruppi
e comunità.

Quali requisiti deve possedere?

Lo psicologo deve possedere i seguenti requisiti:

  1. laurea in psicologia;
  2. essere iscritto all’Ordine degli psicologi di una regione italiana.


Lo psicologo in nessun caso può prescrivere psicofarmaci, a meno che non sia anche laureato in medicina.

Lo Psicoterapeuta

Chi è?

Lo psicoterapeuta può essere sia medico che psicologo.
Il percorso per divenire psicoterapeuta è duplice. Può partire dalla laurea in psicologia e frequentare un corso di specializzazione di almeno 4 anni, o partire dalla laurea in medicina e, come nel caso dello psicologo, frequentare un corso di specializzazione riconosciuto dallo Stato Italiano della durata di almeno 4 anni. Sia lo psicologo che il medico devono aver superato l'Esame di Stato ed essere iscritti ai rispettivi albi.

Che cosa fa?

L'attività dello psicoterapeuta permette di agire direttamente sui disagi della persona attraverso l'utilizzo di tecniche che variano a seconda della teoria di riferimento del professionista stesso.

Quali requisiti deve possedere?

Lo psicoterapeuta deve possedere i seguenti requisiti:

  1. laurea in psicologia o in medicina e chirurgia;
  2. essere iscritto all'Ordine degli psicologi o dei medici di una regione italiana;
  3. aver frequentato una scuola di specializzazione riconosciuta dallo Stato che permette l'iscrizione all'Albo come psicoterapeuta.

 

Lo Psichiatra

Chi è?

Lo psichiatra è un laureato in medicina che ha intrapreso successivamente la specializzazione in psichiatria.

Che cosa fa?

Al medico, psichiatra (medico con specializzazione quadriennale in psichiatria), compete l'intervento psicofarmacologico affiancato da colloqui, nella cura delle malattie mentali, ma senza specifiche competenze psicologiche.

Tra le competenze proprie della psichiatria rientra l'utilizzo di farmaci. Avviene di sovente che sia lo psicologo/psicoterapeuta che lo psichiatra forniscano contemporaneamente il loro supporto ad una stessa persona, ottenendo un risultato migliore di quello che verrebbe raggiunto attraverso l'utilizzo esclusivo di uno dei due approcci.

Quali requisiti deve possedere?

Per divenire tale lo psichiatra deve:

  • possedere una laurea in medicina;
  • aver superato l’esame di ammissione all’Ordine dei Medici.


La Psicoterapia Strategica Integrata

Questo approccio affonda le sue radici nell’approccio strategico breve, trae ispirazione dalle teorie costruttiviste e dalle teorie interazioniste e si concentra sulla comunicazione umana in quanto capace di costruire relazioni e influenzare processi di cambiamento.

Questo innovativo metodo di applicazione parte da un presupposto di integrazione. Integra fra loro gli indirizzi metodologici postrutturalisti di terapia breve strategica con altri approcci di terapia: come quello sistemico-relazionale, psicodinamico o cognitivo-comportamentale. La Psicoterapia Strategica Integrata è prevalentemente un lavoro multidimensionale sulla persona finalizzato al cambiamento che utilizza nel lavoro terapeutico con il cliente più strumenti per offrire allo psicoterapeuta più opportunità interpretative nonché di intervento.
Questo approccio possiede, dunque, il vantaggio di uscire da una prospettiva categoriale per rappresentare l’integrazione di diverse prospettive terapeutiche.

Lo psicoterapeuta lavora sul problema portato dal cliente, ma non dimentica  la persona.  Si pone il principale obiettivo di sollecitare  cambiamenti attivi nella vita e nello stile comportamentale disfunzionale della persona, attraverso l’utilizzo di varie tecniche. In particolare si avvale dell’uso di prescrizioni create ad hoc in relazione a quanto emerge nello specifico caso.
Lo psicoterapeuta strategico integrato non trascura il passato del cliente ma, anzi, interagisce con le sue narrazioni per comprendere le origini dello stile comportamentale e ideare efficaci strategie di risoluzione dei problemi che emergono.
Queste peculiarità fondano l’originalità di un approccio nuovo concentrato principalmente sui bisogni di cambiamento del cliente (fonte sito della SCUPSIS).
 

Che cosa è la psicoterapia per me

un tempo e uno spazio per sé



Link utili:

 







Dott. Francesca Mastrantonio

Luogo e data di nascita: Roma, 24 - 8 - 1972
Stato civile: Mamma e moglie


RICEVE PER APPUNTAMENTO

Indirizzo: Viale Oceano Atlantico, 13
(incrocio con via Laurentina) - 00144 Roma EUR
Zona XII Municipio: EUR, Laurentino, Dalmata, Fonte Meravigliosa, Cecchignola, Ferratella, Torrino.
Cellulare: 339 / 5219329
E-mail: Parla con la Dottoressa
PEC: Invia mail PEC


Servizi



Pensieri e Parole...

Vedi tutto »